10 momenti che dovrai assolutamente avere nel servizio fotografico del tuo matrimonio

Il ricevimento di un matrimonio è il momento tanto atteso dagli invitati, perché è il momento in cui inizia la festa e il divertimento, in condivisione con gli sposi.

 

Una volta accolti gli sposi, e fatto il brindisi con loro, si aprono le danze ai ricchi buffet. Per noi fotografi questo momento significa due cose:

  1. Il momento giusto per ritrarre gli sposi, allontanandoli dagli invitati giusto una ventina di minuti (per poter fotografarli senza invitati che possano distrarli o imbarazzarli). Se cerchi maggiori informazioni relative ai ritratti in coppia degli sposi, abbiamo dedicato un post a questo argomento
  2. Il momento perfetto per fotografare i tavoli della sala del ricevimento e tutti i dettagli della location, perché mentre gli invitati sono impegnati a degustare gli stuzzichini dell’aperitivo, sono localizzati nella zona in cui hanno allestito il buffet e non girano per la villa. Questo vuol dire che abbiamo le sale libere e possiamo scattare ogni dettaglio che vogliamo.

A i ritratti degli sposi, abbiamo già dedicato un post, in cui potete trovare alcuni consigli per superare l’imbarazzo nel fare questo tipo di foto.

 

In questo post, invece, ci dedicheremo a capire come si svolge il ricevimento e cosa facciamo noi fotografi nel mentre.

 

Quali sono i momenti da fotografare durante il ricevimento nuziale?

  1. Arrivo degli sposi nella location, accoglienza da parte degli invitati
  2. Brindisi di benvenuto degli sposi
  3. Buffet imbanditi per il rinfresco
  4. Ritratti degli invitati che si divertono insieme agli sposi
  5. Ritratti agli sposi da soli
  6. I luoghi del ricevimento: la location esterna, le sale, i tavoli con i centrotavola, i segnaposto, la “mise en place”, il tavolo degli sposi, gli allestimenti, il tavolo delle bomboniere e della confettata
  7. Entrata degli sposi nella sala del ricevimento e accoglienza da parte degli invitati
  8. Foto di gruppo degli invitati (a seconda delle tempistiche, si decide quando è meglio scattarle)
  9. Taglio della torta e brindisi
  10. Lancio del bouquet, lancio dei palloncini o delle lanterne di carta, eventuali fuochi d’artificio

Una volta terminata la cerimonia, gli invitati si spostano nella location prescelta e attendono l’arrivo degli sposi. Solitamente si organizzano i tempi in modo che gli invitati arrivino per primi (anche se è capitato di arrivare prima noi con gli sposi e dover attendere l’arrivo degli invitati che si erano persi per strada!), arriviamo noi fotografi e poi appena dopo arriva l’auto degli sposi. In questo modo noi siamo pronti a riprenderli mentre scendono dall’auto ed entrano nel giardino della location mentre tutti gli invitati li accolgono tra applausi e sorrisi.

Quello è il momento in cui agli sposi vengono portati i calici per il brindisi di benvenuto.    

A questo punto gli sposi vengono accolti da tutti e inizia il momento del rinfresco e dopo aver lasciato il tempo agli sposi di bersi con calma il loro calice di spumante e fatte due chiacchiere con i loro amici e parenti, chiediamo la loro disponibilità per i ritratti in coppia.

Cerchiamo sempre di trattenere gli sposi il meno tempo possibile, una ventina di minuti o, al massimo, mezz’ora se vediamo che sono tranquilli e si divertono. Non riteniamo corretto tenerli lontani dagli ospiti per troppo tempo, è giusto che vadano a festeggiare e a condividere il tempo con tutti loro. Con anni di esperienza alle spalle, sappiamo gestire al meglio i tempi e ottimizzarli per poter ottenere lo scatto giusto nel minor tempo possibile.

 

Una volta riconsegnati gli sposi ai loro invitati, mentre loro si godono il rinfresco, noi ne approfittiamo per scattare foto sia al buffet, sia agli invitati, con l’accortezza di fotografare chi non sta mangiando (non è molto elegante fotografare qualcuno con la bocca piena).    

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Per informazioni relative all'iscrizione, consulta la pagina contatti


Il passo successivo è quello di fotografare la location sia esternamente che internamente, con un occhio di riguardo per le sale interne dove mangeranno, gli allestimenti, il tavolo degli sposi, la “mise en place”, eventuali centrotavola, il tavolo con le bomboniere e i confetti e tutto ciò che può essere utile a raccontare lo stile del matrimonio.

Sembrano dettagli inutili se presi singolarmente, ma vi assicuriamo che saranno un bel ricordo da avere e soprattutto saranno importanti nella costruzione della storia della giornata.

Inoltre fotografare le sale del ricevimento vuote, sarà importante anche per far sì che gli sposi possano vederle al loro meglio, prima dell’arrivo degli invitati, perché loro entreranno solo dopo che tutti si saranno seduti e quindi ne avranno una visione molto diversa, attraverso le foto potranno farsi un’idea che non potrebbero farsi dal vivo.

Un’altra immagine da ritrarre è l’entrata degli sposi nella sala, mentre tutti gli invitati li accolgono con applausi, sorrisi e calici alzati.

Una volta entrati si dirigono al tavolo nuziale e qui fanno un altro brindisi, questo segna l’inizio del pasto.

 

Per la durata del pranzo (o cena) noi restiamo seduti, perché come per l’aperitivo, preferiamo evitare le foto mentre la gente mangia. Lasciamo che si godano il pasto senza interferenze da parte nostra e si rilassino.

 

Specifichiamo agli sposi che per i servizi pari/oltre le 6 ore, è necessario che provvedano a fornirci un pasto (non per forza tutte le portate come per gli invitati, andrà benissimo anche un pasto ridotto). Lo specifichiamo perché è capitato a colleghi che si ritrovassero a fare servizi di 12 ore in cui non era stato previsto il pasto e che quindi si sono dovuti allontanare (lasciando il matrimonio). Noi preferiamo essere sempre presenti, ecco perché se la nostra presenza è richiesta per più di 6 ore chiediamo che ci forniscano almeno un piatto di pasta, è giusto per il sostentamento base, siamo lì a lavorare, ma siamo pur sempre persone ;-)

Andrà benissimo esser messi al tavolo con gli operatori video (se presenti) e i musicisti.    

Ogni coppia decide come strutturare il pranzo (o la cena). Sempre più, al giorno d’oggi, si preferisce fare un lungo aperitivo iniziale e poche portate seduti a tavola. Spesso capita di avere due primi, a seguire una pausa, e poi l’arrivo del secondo. In quella pausa, iniziamo a ritrarre gli invitati. A questo tema abbiamo dedicato un articolo, lo trovate qui.

 

Le foto di gruppo non sono sempre ben viste dagli sposi e dagli invitati, però riteniamo che siano molto importanti per poter avere un ricordo di tutti i presenti anche a distanza di anni.

Non facciamo mai sessioni troppo lunghe in cui gli invitati si possano annoiare, anche in questo caso, come per gli sposi, cerchiamo di essere il più veloci possibili, il tempo varia a seconda del numero di invitati e da quanta collaborazione ci danno. Un ottimo modo di realizzare queste foto in maniera divertente è quella di allestire un Photo booth.

 

Sarebbe sempre meglio realizzare le foto di gruppo durante il pasto tra i primi e i secondi, quando si alzano per sgranchirsi le gambe in attesa del secondo. Preferiamo sempre iniziare a realizzarli in questo momento per evitare di arrivare alla fine del ricevimento quando gli invitati iniziano ad essere stanchi e con qualche bicchiere di vino in corpo (diventano un po’ più impegnativi da gestire, anche se a volte ci offrono scene molto divertenti). Se non si riescono a fare per tempi stretti nella pausa del pasto, allora le scattiamo appena dopo il taglio della torta (se è primavera o estate e la luce è ancora tanta).

È importante che vi sia un minimo di collaborazione con gli sposi, in modo da coordinarci e avere gli invitati divisi per gruppi per fare in modo che i tempi non si dilunghino troppo e gli invitati possano annoiarsi.

Una volta terminato il pasto arriva il momento del taglio della torta, un altro momento importante da ritrarre. I gestori della location organizzano il tavolo con la torta e solitamente ci avvisano per tempo, in modo che possiamo fotografare l’allestimento e la torta senza nessuno intorno.

Dopodiché fanno uscire tutti gli invitati e gli sposi procedono al taglio della torta e ad un nuovo brindisi. Poi, a seconda di cosa scelgono gli sposi, può esserci il lancio del bouquet che la sposa lancia alle invitate, oppure il lancio dei palloncini, il lancio delle lanterne di carta, o i fuochi d’artificio.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Per informazioni relative all'iscrizione, consulta la pagina contatti



Se stai organizzando il tuo matrimonio, e cerchi informazioni relative al servizio fotografico, consulta la pagina FAQ.

Se non trovi quello che stai cercando, non esitare a contattarci, senza impegno.

 

Fotografi di matrimonio a Crema, Lodi, Cremona, Bergamo, Brescia, Milano

 

 Se il nostro articolo ti è piaciuto, lasciaci un tuo like, scrivici un tuo commento, e condividici sui social, ci farebbe molto piacere!


Scrivi commento

Commenti: 0